Un pensiero al mese – Dicembre 2018

Come dire… Natale! 

 

Tre mesi di scuola ed è già Natale. Com’è andata? Penso ai bambini di Prima elementare che stanno imparando a leggere e scrivere e a quelli che non ci sono ancora riusciti.
Anche la nostra Associazione sta ancora imparando. Sono stati i nostri primi tre mesi di scuola.

Ma come si dice… Dopo Natale…vedremo. Succede tutto dopo, adesso il tempo si ferma. Dicembre ci regala la prima pausa per pensare, il primo bilancio dell’anno scolastico e l’ultimo dell’anno “solare”.
Quanti errori… E quanta salita ancora da fare, prima che inizi una nuova discesa. Ma adesso è Natale, un momento sospeso tra ricordi d’infanzia, buoni propositi per il presente e per il futuro, voglia di casa e di famiglia, di magia per tutti.

 

Grazie a chi si sta iscrivendo ogni giorno alla nostra Associazione: alle famiglie, sempre, ed ai tutor ed ai professionisti che stanno entrando a fare parte della nostra rete. Ci metteremo un po’, forse, a diventare “grandi”, ma è destino di ogni cosa che sia destinata a crescere: ci vuole un po’ di pazienza. 

 

Grazie al Prof. Massimiliano Schirinzi, che a Palermo avrebbe 1000 altre cose da fare eppure c’è sempre, per noi; a Chiara Ginocchio e Mariangela Petta, le due psicologhe che riescono a ritagliarsi comunque sempre del tempo per qualche mia richiesta dell’ultimo minuto qui a Milano…

 

Grazie anche a chi coordina le due sedi di Palermo e Catania: Tiziana Di Lecce e Simona Di Biasi, due donne che hanno messo in gioco prima di tutto la loro passione e poi la loro competenza e voglia di “smuovere” intorno a loro un territorio così lontano e diverso dal mio. Io sono a Milano, loro sono in Sicilia: tra noi, chilometri di strada e di cielo, ma le distanze si accorciano se gli intenti sono gli stessi.
Noi abbiamo un grande progetto da realizzare insieme: vorremmo creare una grande rete per le famiglie e per i bambini. Vorremmo che con un semplice “click”, le famiglie di tutta l’Italia (per il lungo e per il largo), trovassero quello che cercano: un aiuto serio per i propri figli.

 

Chi guardando il mare, chi la montagna, chi i prati o le case di fronte, spero abbiate tutti nel cuore una speranza da realizzare.
Il Natale è anche sentire che nulla è impossibile.

 

Auguri di buon Natale a tutti voi.

 

Dott.ssa Cristina Franceschini

 

Torna al Blog